Pedalando da Teufelsberg a Wannsee

In bici attraverso Berlino fino a Teufelsberg, una breve sosta a Teufelssee e avanti in bici lungo le rive dell’Havel

Stazione d’ascolto sul Teufelsberg © SpioncinosuBerlino

Che vista su Berlino offre il Teufelsberg! Dalla cima della montagna si può vedere la città immersa in un mare di verde. È un panorama mozzafiato che di solito si ottiene solo da un aereo. Chiunque contempli per un po’ questa natura selvaggia, allo stesso tempo sconcertante e affascinante, sarà inghiottito da questo inferno verde.

Il vicino punto panoramico di Drachenberg è forse il più amato dai visitatori. Meno alberi ostruiscono la visuale e una scala aiuta gli escursionisti a salire. La Fernsehturm e i grattacieli di Berlino si stagliano sulla linea dell’orizzonte. Creano un forte contrasto con i loro colori scuri rispetto al Grunewald. Questa zona boschiva, intervallata da laghi e dove si trova anche il Teufelsberg, è il polmone verde di Berlino. I residenti della città ci vengono a fare escursioni, gite in bicicletta, picnic, passeggiate a cavallo e per nuotare.

Tour in bicicletta Teufelsberg-Wannsee

Il complesso di piste ciclabili dentro e intorno a Berlino è davvero esteso ed eccezionale. Puoi pianificare nuovi tour in bicicletta tutto l’anno senza dover ripetere gli stessi percorsi. Questo vale anche per il Grunewald e l’area del lago Havel.

  • Teufelsberg21-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg14-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg15-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg19-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg13-SpioncinosuBerlino

Un’ escursione semplice, pianificabile senza investire troppo tempo attraversa il Grunewald a est dell’Havel. Si estende per 14 km fino al Lago Wannsee segue la riva del lago, a tratti lungo la sponda. Dal centro di Berlino al Teufelsberg sono circa 13 km a cui se ne aggiungono altri tre fino alle rive dell’Havel.

Il giro non è lungo, ma offre una vista quasi ininterrotta sull’ Havel. Inoltre, alcune attrazioni, come il castello di caccia Grunewald e la torre Grunewald, rendono il percorso più interessante.

Senza contare che piccole spiagge e insenature si susseguono a intervalli quasi uguali. Sono luoghi ideali per prendersi una pausa, fare uno spuntino o una nuotata.

Teufelsberg e Drachenberg

Le due colline non sono alture naturali. Non si direbbe, eppure sono state create dalle macerie della seconda guerra mondiale. Col passare degli anni sono stati piantati alberi e una natura rigogliosa si è sviluppata e adattata al Grunwald.

Numerosi sentieri si intrecciano sul Teufelsberg e da alcuni anni si trovano anche percorsi MTB.

Tuttavia, questi hanno dato luogo a controversie e non è chiaro fino a che punto siano piste ciclabili consentite. Purtroppo le mountain bike hanno un impatto distruttivo sull’ambiente e il Grunwald col Teufelsberg è pur sempre una riserva naturale.

L’ex stazione d’ascolto

All’epoca della Guerra Fredda, le autorità seppero valorizzare la posizione speciale del Teufelsberg. Gli alleati avevano creato un sistema di intercettazione per spiare i nemici comunisti. L’ex stazione d’ascolto degli Stati Uniti, abbandonata e fatiscente dopo la riunificazione, è ormai parte integrante del paesaggio. La sua cupola bianca si erge in mezzo al verde, contribuendo all’immagine inquietante del declino e del passare del tempo.

Oggi l’edificio è gestito dall’associazione “Alliierte in Berlin” con mostre e visite guidate.

Il punto panoramico di Drachenberg può essere raggiunto tramite una pista ciclabile, a tratti assai ripida, o una scalinata. Entrambe iniziano dietro il parcheggio all’angolo con Teufelsseechausee. Nei fine settimana e nei giorni festivi con il bel tempo il sito può diventare affollato. Se stai cercando pace e solitudine, è meglio recarcisi nei giorni feriali.

Ex centrale idrica a Teufelssee © SpioncinosuBerlino

Centro di conservazione Ökowerk Berlin

Il Teufelsberg deve il suo nome al vicino Teufelssee. Non è da confondere con il lago omonimo a Berlino-Köpenick. Entrambi i laghi presentano similitudini, come la vegetazione palustre e la loro formazione nell’era glaciale. Si trovano tuttavia ai lati opposti della città.

Dopo aver visitato Teufelsberg, vale la pena fare una breve sosta a Teufelssee, ai piedi della collina. Da vedere ci sono l’antica centrale idrica (Wasserwerk Teufelsee) e il centro di conservazione ambientale Ökowerk Berlin. La centrale fu costruita nel 1872 ed è la più antica di Berlino. L’insieme architettonico della fabbrica, con i suoi mattoni rossi, ricorda altri edifici industriali di epoca imperiale.

Teufelssee © SpioncinosuBerlino

A quel tempo esistevano delle regole architettoniche precise affinché gli edifici industriali soddisfacessero determinati canoni estetici. Molti di questi edifici, come il Wasserwerk Teufelsee, sono classificati monumenti. Oggi fungono da centri culturali con cinema, teatri e negozi o sono convertiti in moderni complessi residenziali di lusso.

L’ex centrale idrica è gestita già da alcuni anni dall’associazione ambientalista Ökowerk. La protezione dell’ecosistema e l’organizzazione di eventi per scuole e famiglie su temi ambientali sono solo alcuni dei numerosi compiti che i membri dell’associazione si sono prefissati. Nel giardino e nello stagno i visitatori possono osservare diverse specie di piante e animali.

Nei fine settimana, l’ Eco Bistro” è aperto per caffè e snack.

  • Teufelsberg21-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg14-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg15-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg19-SpioncinosuBerlino
  • Teufelsberg13-SpioncinosuBerlino

Sulla strada per Wannsee

La nostra terza tappa dopo Teufelsberg e Ökowerk è stata il belvedere di Drachenberg.

Da quì abbiamo raggiunto la nave ristorante Alte Liebe sulle rive dell’Havel. Parallelamente all’Havelchaussee corre un sentiero escursionistico e ciclabile quasi ininterrotto lungo la sponda est fino a Wannsee e oltre.

Grunewaldturm © SpioncinosuBerlino

Anche la piattaforma panoramica della Grunewald Tower offre una splendida vista sull’Havel. Consigliamo di fare una piccola pausa qui e rilassarsi nel Biergarten della torre.

Questa torre è un monumento dedicato al re e all’imperatore Guglielmo I e il suo nome originale era in realtà Kaiser-Wilhelm-Turm. È un elegante esempio di edificio neogotico in cotto.

Ci sonom circa 40 minuti in bicicletta dalla torre a Wannsee. La pista ciclabile segue la sponda orientale dell’Havel parallela all’Havelchaussee. Yacht e circoli velici a volte interrompono la strada con il loro accesso privato al lago. Questi brevi tratti si percorrono sull’Havelchaussee e dove i ciclisti devono fare attenzione al traffico.

Animali lungo la strada

Il percorso è molto bello e offre numerosi scorci sul lago con i suoi alberi, spiagge e ville. Con un po’ di fortuna, più probabilmente nei giorni feriali, non ci sono troppe persone lungo il tragitto. Il tour diventa romantico e l’incontro con la fauna selvatica è una possibilità. Ad esempio cinsiamo imbattuti in una volpe che si è avvicinata a noi senza paura (vedi foto).

Poco prima era planato sull strada un falco di grandi dimensioni. Non è raro avvistare cinghiali o uccelli rari come aironi e cicogne.

Concludendo: in questo articolo abbiamo presentato un breve tour in bicicletta. Come già accennato, puoi decidere spontaneamente all’ultimo momento per percorsi così veloci senza pianificare un’escursione. La situazione è diversa per i tour più lunghi come la pista ciclabile dell’Oder. Nei prossimi articoli, nella rubrica tour in bici, parleremo di escursioni più lunghe, come il tour Berlino-Copenaghen o l’Havel-Radweg.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.