Pista ciclabile Havel: viaggio in bici nella bellezza

Fatti condurre dalla pista ciclabile Havel attraverso uno spettacolo di boschi, castelli, laghi e monasteri

Foto © SpioncinosuBerlino

La pista ciclabile Havel attraversa diversi stati federali e offre quindi uno dei percorsi più vari della Germania. Ideale per chi cerca la natura incontaminata, ma anche paesi pittoreschi e luoghi di interesse storico e culturale.

La pista ciclabile lungo il fiume

Abbiamo selezionato un tratto della pista ciclabile altrimenti molto lunga. Il tour lo abbiamo diviso in 3 giorni con due pernottamenti. La nostra scelta è andata al tratto meridionale del percorso. La pista ciclabile Havel è solitamente coperta in 6 tappe su una distanza di quasi 400 chilometri. Comunque, ognuno può organizzare le tappe individualmente e a proprio piacere.

La pista ciclabile Havel porta effettivamente da Ankershagen, dove si trova la sorgente dell’Havel, alla foce del fiume nell’Elba.

Attraversa 4 stati federali: Meclemburgo-Pomerania occidentale, Brandeburgo, Berlino e Sassonia-Anhalt. Questi stati arricchiscono tutto il percorso grazie al loro specifico paesaggio e ai loro borghi storici.

La pista ciclabile lungo il fiume dopo Wittenberge © SpioncinosuBerlino

Itinerario sud

Il programma prevede di pedalare lungo l’Elba percorrendo la pista ciclabile Havel a sud di Rühstadt. Da lì intendiamo proseguire per Rathenau per il nostro primo pernottamento. Il giorno successivo passeremo la notte a Brandenburg an der Havel. Lasciamo l’ultimo tratto verso Potsdam e Berlino per il terzo giorno.

Pertanto il nostro viaggio comincia a Wittenberge, dove siamo andati in treno. Ci sono molte connessioni da Berlin-Gesundbrunnen o Berlin Hauptbahnhof e si può raggiungere la destinazione in circa 2-3 ore.

Wittenberge

Elbe © SpioncinosuBerlino

Questa piccola città storica sulle rive dell’Elba merita sempre una visita. Presenta numerose architetture interessanti come edifici medievali, neoclassici e neobarocchi. Si collocano tra le magnifiche e ben conservate facciate Art Nouveau del centro città.

La torre dell’orologio dell’ex fabbrica di macchine da cucire e la Steintor sono famosi punti di riferimento di Wittenberg. Ci è piaciuto molto anche l’antico frantoio di Wittenberge. Sul sito di questo storico edificio industriale si svolgono spesso eventi e festival all’aperto.

Naturalmente, c’è anche un resort con ristorante, birreria e bar sulla spiaggia. Dal lungomare opposto dell’Elba si gode di una splendida vista sul fiume e sulla città.

  • In der Nähe der Fähre Pritzerbe © SpioncinosuBerlino
  • Wittenberge © SpioncinosuBerlino
  • Alte Ölmühle zu Wittenberge © SpioncinosuBerlino
  • Ehemalige Nähmaschinenwerke und Uhrenturm © SpioncinosuBerlino
  • Blick auf die Havel © SpioncinosuBerlino
  • Brandenburg an der Havel © SpioncinosuBerlino
  • Die Havel entlang © SpioncinosuBerlino
  • Der Weg nach Rathenau © SpioncinosuBerlino
  • Die Havel entlang © SpioncinosuBerlino
  • Radweg durch die Felder © SpioncinosuBerlino
  • Radweg durch die Felder © SpioncinosuBerlino
  • Havel © SpioncinosuBerlino
  • Industrielehrpfad Kirchmöser © SpioncinosuBerlino
  • Flussradweg nach Wittenberge © SpioncinosuBerlino
  • Der Weg nach Rathenau © SpioncinosuBerlino

Lungo l’Havel

Abbiamo seguito il ponte Eisenbahn Elbebrücke Wittenberge sull’altro lato dell’Elba. Il ponte offre buone opportunità per foto panoramiche del fiume, del paesaggio fluviale e della città di Wittenberge. La pista ciclabile corre lungo l’Elba per circa 14 chilometri fino a Rühstadt.

È un paesaggio verdeggiante, con ampi prati e campi, senza case. Le piante si riflettono sulla superficie dell’acqua del fiume, di tanto in tanto gli animali al pascolo riposano al sole. La sensazione di essere lontani dai rumori e dal cemento della città è preponderante.

La natura sulla riva © SpioncinosuBerlino

A sud di Rühstadt si notano le prime segnalazioni della pista ciclabile Havel. Ci lasciamo alle spalle l’Elba e ora guidiamo con vista sul fiume. Piano piano il paesaggio cambia e incontriamo sempre più boschi e spiagge sabbiose. Sulla strada per Rathenau facciamo una sosta nella romantica cittadina di Havelberg.

Havelberg © SpioncinosuBerlino

Havelberg

La città è senza dubbio una delle più belle della zona. Il centro storico comprende una piccola isola nell’Havel ed è collegato al resto della città da ponti. Offre un’immagine pittorica che è sempre stata fonte di ispirazione per fotografi e artisti.

La cattedrale, il ponte Sandauer e la chiesa St. Laurentius lasciano un’impressione indelebile. Non possiamo immaginare un ambiente migliore per una pausa caffè con torta.

Vista sull’ Havel © SpioncinosuBerlino

Rathenau

Una piacevole brezza ci accompagna fino a Rathenau. Attraversata da canali, con il centro storico su un’isola dell’Havel, anche Rathenau si presenta attraente e suggestiva.

La notte all’Hotel Furstenhof è stata tranquilla, l’hotel è pulito ed elegante. L’arredamento in stile ottocentesco riporta gli ospiti all’epoca imperiale, ma la colazione a buffet nel salone nostalgico è moderna e varia.

Dopo una passeggiata serale sul lungomare del porto, vi consigliamo la birra di propria produzione nel Märkisches Bierstuben.

Brandenburg an der Havel

Rathaus con Roland © SpioncinosuBerlino

La meta del secondo giorno è Brandenburg an der Havel. La pista ciclabile Havel superata Rathenau è caratterizzata da campi fioriti, splendide viste sul fiume, vecchi mulini e campanili di chiese e piccoli borghi storici.

Il percorso si snoda in parte attraverso il Parco Naturale di Westhavelland. In alcuni punti l’acqua dell’Havel è cristallina. È quindi meglio avere sempre un costume da bagno nella borsa per una pausa bagno rinfrescante. Al Sorat Hotel Brandenburg abbiamo trovato alloggi eccellenti dotati di fitness e sauna.

Le attrazioni storiche iniziano già accanto all’hotel, dove si trova il Municipio della Città Vecchia con la statua di Roland. E in effetti, gli edifici gotici in mattoni sembrano essere il segno distintivo della città. Una passeggiata lungo la costa fino allìsolotto del Duomo ffre ai visitatori il modo migliore per esplorare Brandenburg an der Havel.

E dal 2015, alcuni turisti si divertono a cercare i Waldmops di Loriot. Che cosa sono? Clicca qui per saperne di più.

Il nostro consiglio culinario è una pausa alla caffettiera e pasticceria Kaffeekänchen vicino alla St. Katharinenkirche.

Kaffeekänchen in Brandenburg an der Havel © SpioncinosuBerlino

Clicca qui per trovare altri post sui tour in bicicletta a Berlino e dintorni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.