Quel cinghiale del mio vicino

Aquarel Schwein - Illustration © Michele Carloni

“Quel cinghiale del mio vicino” – acquarello Illustration © Michele Carloni

Possono pesare fino a 150 kg. Sono intelligenti e furbi. Sempre più cinghiali si infiltrano nelle città, poiché molti di loro hanno da tempo perso la paura dell’uomo. Gli scienziati stanno cercando di esplorare le ragioni della loro diffusione nell’habitat umano.

Sono così tanti che Obelix oggi non esiterebbe a trasferirsi a Dusseldorf, Lipsia o Berlino. Qui troverebbe un ambiente ideale per applicarsi al suo passatempo preferito: la caccia al cinghiale. Il loro numero è aumentato drasticamente in Germania negli ultimi anni. Incontrare cinghiali nelle aree abitate è diventata un’esperienza ormai consueta in tutta la Repubblica federale.boar-pixabay

Studi approfonditi hanno cercato per anni di affrontare il fenomeno alla radice. I cinghiali si erano quasi estinti in Europa tra il XIX e il XX secolo. Oggi i cinghiali hanno riconquistato vaste parti del loro habitat originale e proliferano a un ritmo allarmante. Con il cambiamento climatico, gli animali godono di temperature più miti in inverno. Cercare cibo diventa quindi molto più facile.

Il declino dei predatori, inoltre, offre ai cuccioli del cinghiale una maggiore probabilità di sopravvivenza. Infine, ma non meno importante, la fertilità del cinghiale femmina contribuisce alla crescita della popolazione. Dopo un periodo di gestazione relativamente breve, può dare alla luce fino a 12 cuccioli. I cinghialetti sono già indipendenti dopo 6 mesi.

Ma perché i cinghiali amano intrufolarsi in città?

Wildschwein Denkmal

Berlino: monumento al cinghiale in Platz am Wilden Eber – Foto © Michele Carloni

Nelle città c’è molto cibo a disposizione. I cinghiali sono onnivori e quindi molto flessibili nelle loro abitudini alimentari.  In mancanza di ghiande o mais, il loro nutrimento preferito, i rifiuti e i residui organici diventano un buon sostituto. Molti cittadini possiedono giardini privati dove coltivano frutta e verdura. Sono una fonte di cibo per i cinghiali lungo tutto l’ arco dell’anno.

Città come Berlino si trovano in zone umide ricche d’acqua. Sulle rive dei canali e vicino ai laghi, i cinghiali trovano l’opportunità di rotolarsi nel fango e rigenerarsi. In tal modo, non solo proteggono la loro pelle, ma si liberano anche di parassiti e insetti. A Berlino poi si trovano molte aree abbandonate quali vecchi cantieri, ex stazioni ferroviarie o siti industriali. Queste aree sono un rifugio ideale dove gli animali possono nascondersi, riposare e moltiplicarsi.

Che danno fanno i cinghiali?

I campi di mais e cereali sono la meta preferita dei cinghiali. Chi possiede un giardino in città trova particolarmente irritanti le visite dei cinghiali. Per legge i proprietari stessi sono responsabili per la protezione del proprio terreno e quindi non hanno diritto ad alcun risarcimento. Con il suo muso il cinghiale rivolta la terra nel prato, ai piedi degli alberi e tra i cespugli in cerca di radici, vermi o larve.

Per lo più i danni causati dai cinghiali consistono nel capovolgere i bidoni della spazzatura e abbattere i recinti. Gli abitanti delle città sono al contempo affascinati e spaventati dal ritorno della fauna selvatica. Le reazioni a un incontro inaspettato col cinghiale sono quindi diverse. Alcuni caldeggiano misure drastiche, come la caccia, altri invece non esitano ad avvicinarsi agli animali per offrirgli cibo e fotografarli.

In realtà,  dare da mangiare ai cinghiali è severamente vietato in Germania. Le multe possono arrivare fino a 5.000 euro. Una cattiva abitudine nutrire gli animali selvatici, che può anche costar caro in questo caso ai cinghiali stessi. Perdono infatti la loro naturale paura degli esseri umani, si avvicinano sempre di più alle persone e si espongono al pericolo di incidenti stradali. Inoltre i cinghiali preferiscono muoversi in branco ed è la femmina che difende i cuccioli all’interno del gruppo. Il cinghiale madre può diventare molto aggressivo e pericoloso quando viene sfidato da potenziali nemici.

Quali soluzioni adottare?

Wildschwein Bronzeskulptur - Foto © Michele Carloni

Rostock “Brunnen der Lebensfreude”, dettaglio, scultura in bronzo di un cinghiale – Foto © Michele Carloni

Il tentativo di tenere sotto controllo il numero dei cinghiali  si è rivelato infruttuoso. I cinghiali sono sempre lì e si moltiplicano come prima. Gli esperti consigliano invece di osservare alcune regole di comportamento precise nel rapporto con gli animali selvatici. Ad esempio, i rifiuti organici del giardino non dovrebbero essere mai smaltiti ai margini delle foreste. Attirano altrimenti gli animali fuori dalla foresta stessa, loro habitat naturale. I bidoni della spazzatura nel giardino dovrebbero essere regolarmente chiusi con cura.

A volte è la natura stessa che può creare soluzioni temporanee inaspettate. A causa delle forti piogge nel 2017, i cinghiali, a detta degli esperti, potrebbero trovare più cibo nelle foreste e quindi sentire meno l’esigenza di penetrare in zone residenziali.

Please follow and like us:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *