Una passeggiata lungo i binari della Siemensbahn abbandonata

Prova il fascino inquietante della stazione Siemensbahn a Siemensstadt

È ancora lì, la fatiscente stazione Siemensbahn nel distretto di Spandau. La sua riattivazione è in realtà prevista da anni. Un progetto tuttavia che potrebbe rimanere sulla carta, per la gioia degli appassionati di luoghi spettrali e dei fotografi alla ricerca di soggetti insoliti.

Nessun turismo dark

Non ci interessa ciò che negli ultimi decenni è diventato di moda come turismo dark. Nell’ex stazione Siemensbahn non è stato commesso nessun omicidio o altro crimine. Qui non si sono verificate nemmeno catastrofi o incidenti particolari. La S-Bahn è stata semplicemente chiusa nel 1980. Questa linea ferroviaria pericolante e fatiscente ha mantenuto però il suo fascino malinconico.

È l’atmosfera tipica di molti luoghi abbandonati e invasi dalla vegetazione a Berlino e dintorni. Anche per questo Siemensbahn fa parte della biografia della città e desideriamo parlarne brevemente.

La storia fino ad oggi

La ferrovia sopraelevata Siemensbahn fu costruita alla fine degli anni ’20 durante la Repubblica di Weimar. È stata un’idea dell’azienda Siemens quella di portare i propri dipendenti più velocemente sul luogo di lavoro. Gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale, la stazione è stata successivamente riparata e rimessa in funzione.

Foto © SpioncinosuBerlino

Quando la Siemens spostò la sede principale da Berlino a Monaco iniziò lentamente a venir meno lo scopo principale della stazione. L’espansione della rete metropolitana e uno sciopero della Reichsbahn hanno contribuito alla chiusura della linea nel 1980.

Da allora si susseguono in Senato discussioni su nuovi piani e finanziamenti per riattivare l’ex Siemensbahn.

Uno sguardo al trascorrere del tempo

Suscita una certa apprensione camminare su binari morti, arrugginiti e coperti di piante. Il ponte dissestato della stazione è altrettanto inquietante. La solitudine del panorama e il contrasto con il traffico frenetico della Siemensdamm, la strada sottostante, sono impressionanti.

La vegetazione che cresce tra le fessure del cemento offre un interessante motivo fotografico. Ricorda luoghi simili come il Natur-Park Südgelände o lo Spreepark abbandonato.

Forse l’ultimo tratto del ponte sulla Sprea costituisce la parte più interessante del percorso. L’accesso qui è persino bloccato col filo spinato. Si ha una migliore visuale della struttura diroccata dal fiume.

Non senza pericolo

L’ingresso alla linea abbandonata Siemensbahn è in teoria sbarrato. In pratica, il sentiero offre molti punti di accesso.

Oltrepassare la recinzione è a proprio rischio. Per quanto improbabile possa sembrare, il personale di sicurezza e il sistema di videosorveglianza degli stabilimenti circostanti potrebbero procurare una multa.

Più grave è la possibilità di fare un incidente. Le parti in cemento della Siemensbahn sono danneggiate in alcuni punti, ma sembrano ancora abbastanza robuste e stabili. Non così le loro parti in legno e ferro, quasi tutte precarie.

Soprattutto sconsigliamo di camminare sugli ultimi 30 metri del ponte ferroviario Siemens sulla Sprea. Non vale la pena correre il rischio di precipitare solo per scattare alcune foto inconsuete.

Il ponte ferroviario abbandonato – Foto © SpioncinosuBerlino
Le piante crewscono tra le crepe dell’asfalto – Foto © SpioncinosuBerlino
Binari abbandonati tra gli alberi – Foto © SpioncinosuBerlino

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.